Via G. Spadolini, 31 – 47122 Forlì (FC) - Via E. Mattei, 102 – 40138 Bologna (BO)
+39 0543 752374 - +39 051 19936408
info@gendata.it

Mitigare le violazioni di sicurezza informatica:
5 consigli per anticipare i tuoi avversari

Per essere realmente vincente, una strategia di sicurezza informatica deve prevedere un piano di risposta agli attacchi rapido ed efficiente.
Gli attacchi informatici si fanno sempre più complessi ed evoluti.
Per questa ragione, è necessario implementare strategie basate su un mix di fattori.

Realizza una struttura
di sicurezza globale
per la tua azienda

Gli avversari si sono trasformati da una manciata di hacker dilettanti a gruppi di criminali informatici ben finanziati ed organizzati che cercano di monetizzare la propria attività e mettere alla prova anche le reti apparentemente impenetrabili.
Per un’esperienza di protezione reale che integra la più ampia gamma di tecnologie avanzate di sicurezza informatica, c’è Panda Adaptive Defense 360, che incorpora tutte le tecnologie e le capacità necessarie per proteggere efficacemente la tua azienda, inclusi prevenzione, rilevamento, contenimento e risposta degli endpoint.
Partendo dal presupposto che nessuna organizzazione può essere assolutamente sicura, esistono tuttavia molte strategie di mitigazione che riducono notevolmente i rischi e misure di sicurezza aggiuntive per minimizzare l’impatto di un potenziale attacco informatico.

Giocare d’anticipo: preparazione e prevenzione

È essenziale disporre di un solido piano di risposta che aiuti a prevenire violazioni della sicurezza.
Adaptive Defense 360 fornisce le tecnologie e le capacità necessarie per prevenire e rilevare minacce avanzate, malware zero-day, ransomware, phishing, exploit in memoria e attacchi senza file e malware, sia all’interno che all’esterno della rete aziendale.

Rilevamento e analisi
con sicurezza intelligente

Una volta rilevata una minaccia, è necessario determinare la causa dell’incidente per contenere l’attacco.
A questo punto, la traiettoria dell’attacco viene monitorata, l’incidente viene registrato e classificato e viene assegnata la priorità a una risposta in linea con la gravità dell’attacco.
L’intelligenza della soluzione si basa sui dati e monitora automaticamente tutte le attività degli endpoint, rilevando comportamenti sospetti, classificandoli e identificandone la fonte.

Analisi e triage

In questa fase vengono valutate le opzioni in grado di fornire la migliore risposta.
I tipi di analisi eseguite a questo punto dovrebbero includere: analisi binaria, analisi degli endpoint e, idealmente, un servizio di ricerca delle minacce che offre un livello aggiuntivo di indagine.

Contenimento, eradicazione
e recupero

Una volta rilevato l’incidente e indagata la causa, il danno deve essere contenuto il più possibile.
Sarà necessario creare copie di backup di tutti i dispositivi, sistemi o reti compromessi per future analisi forensi.

Le conseguenze dell’incidente e l’approccio zero-trust

La strategia di sicurezza informatica deve adattarsi di conseguenza per evitare che l’incidente si ripresenti. Anche il piano di risposta agli incidenti deve essere aggiornato per riflettere eventuali nuove procedure.
Il servizio Zero-Trust Application di Adaptive Defense 360 monitora le applicazioni e i processi dannosi e ne impedisce l’esecuzione sui sistemi.

Panda Adaptive Defense 360 offre la visibilità e l’intelligence necessarie per rilevare le minacce in modo efficace, accelerare i tempi di indagine e agire immediatamente sugli endpoint grazie alla più ampia gamma di tecnologie avanzate di Endpoint Protection (EPP) con Intelligent Endpoint Detection and Response (EDR), insieme ai servizi Zero-Trust Application e Threat Hunting.

Fai la tua prima mossa: contattaci!